Medicina dello Sport a Foligno

Medicina dello Sport a Foligno

Medicina dello Sport a Foligno

Il corpo umano ha bisogno di movimento, una regolare attività fisica aiuta a diminuire il rischio di patologie e ha effetti positivi sulla salute psichica della persona.

Sono diversi ormai gli studi scientifici che confermano i vantaggi dello sport sulla salute:

  • migliora la tolleranza al glucosio e riduce il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2
  • previene l’ipercolesterolemia e l’ipertensione e riduce i livelli della pressione arteriosa e del colesterolo
  • diminuisce il rischio di sviluppo di malattie cardiache e di diversi tumori, come quelli del colon e del seno
  • Previene e aiuta a gestire meglio l’ipertensione arteriosa
  • riduce il rischio di morte prematura, in particolare quella causata da infarto e altre malattie cardiache
  • previene e riduce l’osteoporosi e il rischio di fratture, ma anche i disturbi muscolo-scheletrici (per esempio il mal di schiena)
  • riduce i sintomi di ansia, stress e depressione
  • previene, specialmente tra i bambini e i giovani, i comportamenti a rischio come l’uso di tabacco, alcol, diete non sane e atteggiamenti violenti e favorisce il benessere psicologico attraverso lo sviluppo dell’autostima, dell’autonomia e facilità la gestione dell’ansia e delle situazioni stressanti
  • produce dispendio energetico e la diminuzione del rischio di obesità

Oltre a ciò, lo sport per tutti ha un ruolo fondamentale per le politiche sociali perché è un mezzo d’integrazione di culture, di sensibilità, di condizioni fisiche di una popolazione (disabili psichici e fisici).

Se la medicina moderna, basata sull’evidenza, ha accertato un’influenza importante dell’esercizio fisico nella prevenzione e gestione di molte patologie, è ben noto anche che un “eccesso” può essere nocivo, in particolare in presenza di anomalie anatomo-funzionali individuali.

Conoscere i fattori di rischio individuali, controllare lo stato di salute risulta quindi particolarmente rilevante nella corretta gestione dell’esercizio fisico, dall’attività ludico-motoria a quella non agonistica, per arrivare a quella agonistica e professionistica.

Sulla base di tali premesse la visita di idoneità allo sport va interpretata come una preziosa opportunità per la salute dell’individuo e della collettività e rappresenta un orgoglio del nostro sistema sanitario: l’Italia vanta, infatti, una legislazione in materia di prevenzione e tutela nello sport che la pone all’avanguardia rispetto agli altri paesi del mondo.

Tutto ciò si traduce non solo in una riduzione delle morti improvvise sui campi di gara (in un rapporto di 1/1,5 milioni in Italia contro 1/100-300.000 nel mondo), ma essendo il primo e unico screening del nostro sistema sanitario (venuta meno la medicina scolastica e la visita di leva) permette altresì di individuare tante piccole patologie che non costituiscono inidoneità ma che, prese per tempo, garantiscono salute e un risparmio in un’intelligente politica economica e sanitaria.

SERVIZI DELLA MEDICINA DELLO SPORT A FOLIGNO

VISITA SPORTIVA NON AGONISTICA

Si rivolge alle persone che svolgono le seguenti attività sportive:

  • Agli alunni che svolgono attività sportive nell’ambito delle manifestazioni organizzate dal Ministero dell’ Istruzione nell’ambito delle attività parascolastiche
  • A chi voglia iscriversi in palestra o corsi di nuoto che non prevedano competizioni sportive
  • Coloro che svolgono attività nell’ambito di manifestazioni organizzate dal CONI, da società sportive iscritte ed affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali (FIGC;FIN;FIP), Enti di Promozione Sportiva iscritti ed affiliati al Coni (ASI; CSEN;UISP) e le Discipline associate non agonistiche;
  • Soggetti che partecipano ai Giochi della Gioventù nelle fasi Prenazionali

VISITA NON AGONISTICA

ANAMNESI: consiste nella raccolta di tutta una serie di informazioni riguardanti le condizioni di salute del soggetto e il suo stile di vita, e l’esistenza di patologie familiari (ipertensione, Diabete, cardiopatie, etc.)

VISITA CLINICA: prevede la raccolta dei dati antropometrici (peso e altezza) e un attento esame obiettivo con particolare attenzione alla misurazione della pressione arteriosa e all’auscultazione del torace e del cuore.

ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO: strumento di fondamentale importanza per valutare l’eventuale presenza di alterazioni cardiologiche.

VISITA SPORTIVA AGONISTICA

La Visita Medico Sportiva Agonistica, si differenzia dalla Visita Medico Sportiva non Agonistica perché è rivolta a tutti quei soggetti che praticano un’attività sportiva continuativa con un impegno fisico elevato e che svolgono attività sportiva nell’ambito di manifestazioni/competizioni organizzate da Federazioni o Enti riconosciuti dal Coni.

In base al grado di impegno cardiovascolare gli sport vengono classificati in due tipologie principali:

A) Sport di Tabella A caratterizzati da un impegno muscolare e cardiorespiratorio lieve o moderato (Es., Tiro a volo, Scacchi, Automobilismo, Bocce, etc.)

B) Sport di tabella B caratterizzati da un elevato impegno muscolare e cardiorespiratorio (Es. Calcio, Basket, Ciclismo, Volley, Atl. Leggera, etc.)

VISITA AGONISTICA TABELLA A

La visita medica agonistica per l’idoneità agli sport appartenenti alla Tabella A prevede:

  • Anamnesi, visita clinica ed elettrocardiogramma a riposo (come per gli sport non agonistici)
  • Esame delle urine
  • Ulteriori esami strumentali solo per alcuni sport (Es. Elettroencefalogramma-EEG e visita neurologica per automobilismo)

ANAMNESI: consiste nella raccolta di tutta una serie di informazioni riguardanti le condizioni di salute del soggetto e il suo stile di vita, e l’esistenza di patologie familiari (ipertensione, Diabete, cardiopatie, etc.)

VISITA CLINICA: prevede la raccolta dei dati antropometrici (peso e altezza) e un attento esame obiettivo con particolare attenzione alla misurazione della pressione arteriosa e all’auscultazione del torace e del cuore.

ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO: strumento di fondamentale importanza per valutare l’eventuale presenza di alterazioni cardiologiche.

ESAME DELLE URINE: permette di valutare lo stato di idratazione dell’atleta e l’eventuale presenza di alterazioni metaboliche/infiammatorie/infettive.

N.B: in base al tipo di sport, in alcuni casi sono previsti ulteriori esami strumentali.

Di seguito li troverete elencati per categoria sportiva:

  • Automobilismo, Velocità, Rally Autocross, Rallycross (velocità): esame neurologico, EEG nel corso della prima visita, visita oculistica (nota prot.117 del 18/2/2004 Commissione Sportiva Automobilistica Italiana).
  • Automobilismo-Regolarità nazionale, slalom nazionale, Trial 4×4 (regolarità): visita oculistica (nota prot.117 del 18/2/2004 Commissione Sportiva Automobilistica Italiana).
  • Automobilismo in circuito-atleti 16/18 anni (nota prot.66759 del 10/6/2004 Regione Lazio): visita oculistica (nota prot.117 del 18/2/2004 Commissione Sportiva Automobilistica Italiana).
  1. Acuità visiva (prima o dopo correzione) almeno 9/10 per ciascun occhio, o in via subordinata 10/10 nell’occhio migliore e 8/10 in quello peggiore.
  2. Visione binoculare normale
  3. Visione normale dei colori
  4. Campo visivo normale
  5. Visione stereoscopica normale (la cecità unilaterale controindica il rilascio dell’idoneità)
  6. Per la correzione le lenti a contatto sono ammesse a condizione:
  1. Che siano state portate per oltre 12 mesi, ed ogni giorno per una durata sufficientemente lunga.
  2. Che l’oculista le dichiari adatte alla corsa automobilistica.
  • Automobilismo-Karting: nessuno
  • Biliardo Sportivo (validità idoneità biennale): nessuno
  • Bocce-prove non veloci di tutte le discipline: nessuno
  • Bowling: nessuno
  • Bridge (validità idoneità biennale): nessuno
  • Caccia: esame otorinolaringoiatrico con audiometria.
  • Dama (validità idoneità biennale): nessuno
  • Giochi e sport tradizionali (escluso il tiro alla fune): nessuno
  • Golf (validità idoneità biennale): nessuno
  • Motociclismo (velocità): esame neurologico, EEG nel corso della prima visita.
  • Motonautica: esame neurologico, EEG nel corso della prima visita.
  • Palla corda (validità idoneità biennale): nessuno
  • Palla tamburello (validità idoneità biennale): nessuno
  • Pesca sportiva: nessuno.
  • Scacchi (validità idoneità biennale): nessuno
  • Sport invernali-slittino (pista naturale): nessuno
  • Tiro con l’arco (validità idoneità biennale): nessuno
  • Tiro a segno: esame otorinolaringoiatrico con audiometria.
  • Tiro a volo: esame otorinolaringoiatrico con audiometria.
  • Twirling: nessuno

VISITA AGONISTICA TABELLA B

La visita medica agonistica per l’idoneità agli sport appartenenti alla Tabella B prevede:

  • Anamnesi, visita clinica ed elettrocardiogramma a riposo (come per gli sport non agonistici)
  • Esame delle urine
  • Spirometria
  • Elettrocardiogramma sotto sforzo
  • Ulteriori esami strumentali solo per alcuni sport

ANAMNESI: consiste nella raccolta di tutta una serie di informazioni riguardanti le condizioni di salute del soggetto e il suo stile di vita, e l’esistenza di patologie familiari (ipertensione, Diabete, cardiopatie, etc.)

VISITA CLINICA: prevede la raccolta dei dati antropometrici (peso e altezza) e un attento esame obiettivo con particolare attenzione alla misurazione

della pressione arteriosa e all’auscultazione del torace e del cuore.

ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO: strumento di fondamentale importanza per valutare l’eventuale presenza di alterazioni cardiologiche.

ESAME DELLE URINE: permette di valutare lo stato di idratazione dell’atleta e l’eventuale presenza di alterazioni metaboliche/infiammatorie/infettive.

SPIROMETRIA: permette di valutare i volumi polmonari e l’eventuale presenza di alterazioni patologiche (asma bronchiale, asma da sforzo, bronchite cronica etc).

ELETTROCARDIOGRAMMA SOTTO SFORZO: di primaria importanza perché permette di valutare la risposta cardiaca allo sforzo e l’eventuale presenza di aritmie e/o di ischemia in risposta allo stress fisico.

N.B: in base al tipo di sport, in alcuni casi sono previsti ulteriori esami strumentali.

Di seguito li troverete elencati per categoria sportiva:

  • Aquathlon: nessuno
  • Aerobica agonistica: nessuno
  • Aerosport: nessuno
  • Aikido: nessuno
  • Arbitro di calcio: nessuno
  • Arbitro Handball: nessuno
  • Arbitro Hockey: nessuno
  • Arbitro Hockey Ghiaccio: nessuno
  • Arbitro Hockey Pista: nessuno
  • Arbitro Pallacanestro: nessuno
  • Arbitro Pallavolo: nessuno
  • Arbitro Rugby: nessuno
  • Arrampicata sportiva: nessuno
  • Atletica leggera: nessuno
  • Atletica leggera (Concorso Ministero Difesa): nessuno
  • Attività subacquee-Apnea: esame otorinolaringoiatrico
  • Attività subacquee-ARA: esame otorinolaringoiatrico
  • Attività subacquee- Nuoto pinnato/orientamento: esame otorinolaringoiatrico
  • Badminton: nessuno
  • Baseball: nessuno
  • Beach Handball: nessuno
  • Beach Volley: nessuno
  • Biathlon (Norme Tutela Sanitaria Attività Sportiva FISI art.16): esame otorinolaringoiatrico con audiometria.
  • Bocce- Prove veloci di tutte le discipline: nessuno
  • Body Building (FIBBN-Federazione associata ASI Ente di promozione salute): nessuno
  • Giochi e sport tradizionali-Tiro alla fune:
  • Hockey in line: nessuno
  • Hockey pista: nessuno
  • Hockey Prato e “En Selle”: nessuno
  • Ippica: nessuno
  • Judo: nessuno
  • Ju-Jitsu: nessuno
  • Karate: nessuno
  • Kendo: nessuno
  • Kich Boxing- Light Contact: nessuno
  • Kich Boxing (Pugilato)-Donne: esame neurologico, esame oculistico con videat fundus oculi, esame otorinolaringoiatrico con audiometria, EEG nel corso della prima visita ed in occasione delle visite, accertamento cromosomico del sesso (prima visita), ecografia mammaria, esame mammografico, visita senologica.
  • Kich Boxing (Pugilato)-Uomini: esame neurologico, esame oculistico con videat fundus oculi, esame otorinolaringoiatrico con audiometria, EEG nel corso della prima visita ed in occasione delle visite.
  • Lotta: nessuno
  • Low Kich (Pugilato)- Uomini: esame neurologico, esame oculistico con videat fundus oculi, esame otorinolaringoiatrico con audiometria, EEG nel corso della prima visita ed in occasione delle visite.
  • Mini Basket: nessuno
  • Mini Handball: nessuno
  • Mini Volley: nessuno
  • Motociclismo- Motociclismo, Motocross, Enduro, Trial, Speedway, Motard: nessuno
  • Motoslitte: nessuno
  • Muay Thai (Pugilato)- Uomini: esame neurologico, esame oculistico con videat fundus oculi, esame otorinolaringoiatrico con audiometria, EEG nel corso della prima visita ed in occasione delle visite.
  • Nuoto: nessuno
  • Nuoto (Concorso Ministero Difesa): nessuno
  • Nuoto Pinnato: nessuno
  • Nuoto Sincronizzato: nessuno
  • Pallacanestro: nessuno
  • Palla mano (handball): nessuno
  • Pallanuoto: nessuno
  • Pallapugno (pallone elastico): nessuno
  • Pallavolo: nessuno
  • Paracadutismo: esame neurologico, esame otorinolaringoiatrico con audiometria, EEG nel corso della prima visita.
  • Pattinaggio artistico: nessuno
  • Pattinaggio corsa: nessuno
  • Pattinaggio danza ghiaccio: nessuno
  • Pattinaggio rotelle (in line): nessuno
  • Pentathlon Moderno: nessuno
  • Pesistica (Sollevamento pesi): nessuno
  • Pesistica (Cultura fisica): nessuno
  • Calcio: nessuno
  • Calcio a 5: nessuno
  • Canoa: nessuno
  • Canottaggio: nessuno
  • Ciclismo: nessuno
  • Corsa di orientamento (Orienteering): nessuno
  • Corso allenatori calcio: nessuno
  • Cricket: nessuno
  • Danza classica: nessuno
  • Danza sportiva: nessuno
  • Duathlon: nessuno
  • Flag Football: nessuno
  • Football Americano: nessuno
  • Full Contact (Pugilato)- Donne: esame neurologico, esame oculistico con videat fundus oculi, esame otorinolaringoiatrico con audiometria, EEG nel corso della prima visita ed in occasione delle visite, accertamento cromosomico del sesso (prima visita), ecografia mammaria, esame mammografico, visita senologica.
  • Full Contact (Pugilato)-Uomini: esame neurologico, esame oculistico con videat fundus oculi, esame otorinolaringoiatrico con audiometria, EEG nel corso della prima visita ed in occasione delle visite.
  • Ginnastica Artistica: nessuno
  • Ginnastica Ritmica: nessuno

Documenti necessari

Chi deve fare un certificato medico agonistico, deve presentarsi all’appuntamento con:

  • documento di riconoscimento;
  • referti di esami medici precedenti;
  • richiesta della società sportiva a cui appartiene che certifichi la qualifica di agonista;
  • il libretto dello sportivo, se ne è già in possesso;
  • Certificato dell’ultimo richiamo vaccino tetano
  • Referto esame urine/ campione di urine

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Clicca su Accetto per acconsentire l'utilizzo di questa tecnologia e al trattamento dei tuoi dati personali per queste finalità. Puoi cambiare idea e modificare le tue opzioni sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di prestazioni utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Ciò consente di salvare un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza in base al client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato. __cfduid

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi