7 modi per prepararsi mentalmente alla tua prossima maratona

Le maratone sono eventi unici e straordinari ma per tutti i corridori che si preparano per correre dobbiamo capire come prepararsi mentalmente a questo impegno. Infatti può anche essere che tu abbia fatto il tuo allenamento, che abbia smesso di bere bibite e vino ma ci sei con la testa? Tutti sappiamo che l’aspetto fisico è una parte davvero importante della tua preparazione alla maratona ma anche la nostra preparazione psicologica, che è un aspetto spesso trascurato, non può che essere, invece, una carta vincente. Può essere molto più facile pensare ai nostri polpacci durante i chilometri fatti che al nostro piano di gara. Cosa hai pensato di fare per essere un vincente o per portare a termine il tuo compito? Ci sarà bisogno di qualche consiglio di esperti per arrivare a capire cosa serva per essere preparati mentalmente. Il Massaggio ha raccolto 7 consigli perfetti per portare a termine la tua maratona.

I 7 consigli

1. Pensa per obiettivi intermedi

Quando parti per la tua gara non iniziare a immaginare la tua corsa rispetto a quello che è il tuo traguardo finale ma datti una serie di traguardi intermedi che ti possano motivare. Nella tua testa organizza la corsa in base ai chilometri da fare e ogni 5 chilometri datti una motivazione in più per arrivare alla fine. Questo è sì uno sport di resistenza ma va diviso in pezzi gestibili per non sembrare un traguardo troppo arduo da raggiungere. Bisogna essere furbi.

2. Elimina i pensieri negativi

Anche i più grandi campioni insistono sul bandire quelli che sono tutti i nostri pensieri negativi. Non bisogna mai pensare in gara di andare male, di non fare bene. Ci si deve sempre concentrare su come starai bene dopo aver vinto quella che è la tua gara personale. Bisogna concentrarsi su quello che stiamo facendo, non dobbiamo mai pensare a quello che non ci piace. Questo è un grande problema: se ci concentriamo su quello che ci sta andando male, sui cedimenti del nostro fisico, non arriveremo mai alla fine.

3. Visualizza la tua gara

Per riuscire davvero a compiere per intero la nostra maratona dobbiamo prima visualizzarla nella nostra mente. Dobbiamo impegnare la nostra mente nel visualizzare il percorso da vincente. Gli atleti professionisti lo sanno che la pista da battere è quella che abbiamo già visualizzato nella nostra mente. Dobbiamo pensare e trovare i nostri trucchetti per essere al meglio. E dobbiamo anche essere motivati da quello che vogliamo ottenere, non solo da quello che vogliamo evitare. E’ proprio questa differenza che ci rende dei campioni.

4. Impara le tue abitudini nel giorno della gara

Sarete molto più tranquilli se saprete già cosa fare nel giorno della gara. Pensate a quello che dovrete fare prima della gara, pensate alla vostra famiglia o ai vostri amici mentre correte. Sapete già da dove partirete? Questo pianificare in anticipo vi farà stare molto più tranquilli nel momento in cui la gara partirà. Focalizzarsi sul prima e sul dopo ci rende molto meno agitati, quindi riflettere su quello che farete sarà molto importante per restare calmi e concentrati.

5. Corri quella che sarà la tua gara

Non iniziare a guardare gli altri concorrenti, non guardare come si preparano, come corrono, se hanno più o meno tecnica di voi. Devi concentrarti solo su te stesso. E questa cosa vale anche in allenamento: è chiaro che tu possa accettare i consigli degli altri corridori ma devi fare sempre quello che ti sembra meglio per te. Qualsiasi cosa stiate facendo in gara, che voi stiate correndo, camminando o zoppicando fatelo a modo vostro.

6. Idratatevi!

Non dimenticate mai, proprio mai, di bere. Che sia solo acqua o una di quelle bevande energetiche bevete ogni qual volta sentirete di averne bisogno e se non doveste sentire la sete a causa dell’adrenalina ricordatevi di bere ogni mezz’ora.

7. Divertitevi

Non dovete mai dimenticare che correre significa divertirsi e questo è lo spirito giusto per prendere la gara nel verso giusto. Non angosciatevi, non preoccupatevi, non abbiate timore di ciò che accadrà, divertitevi davvero perché questo è quello di cui abbiamo bisogno per arrivare fino alla fine della gara con il piglio giusto e con la concentrazione giusta.